Sfogliato da
Tag: 2018

RAPPORTO SOCIALE ALLA CITTÀ

RAPPORTO SOCIALE ALLA CITTÀ

Una Cologno bloccata economicamente, senza opportunità occupazionali e con molte imprese che chiudono. Sempre meno popolata e abitata in prevalenza da vecchi (su quattro abitanti uno è anziano). Le nascite in diminuzione. I divorzi in aumento. Continua a leggere sulla pagina Facebook di Cologno Bene Comune al link sottostante Scarica il Rapporto sociale come presentato nella serata del 10 dicembre 2018

I servizi socio sanitari e la propaganda di partito

I servizi socio sanitari e la propaganda di partito

A Cologno il Sindaco ha la delega alla sanità e ai servizi sociali. Nei tre anni in cui è stato in carica, ciò che ha realizzato del programma elettorale è stato l’installazione dei defibrillatori in vari punti della città. Dei promessi servizi per la dialisi e il presidio emergenza sanitaria 24 h su 24 non si sa nulla, e molti problemi del settore non sono stati affrontati. CSD chiede da tempo di riattivare la Consulta della Salute, che riuniva rappresentanti…

Leggi tutto Leggi tutto

25 NOVEMBRE

25 NOVEMBRE

25 NOVEMBRE Che cosa significa combattere la violenza contro le donne Oggi, 25 novembre, si dedica la giornata a riflettere su quello scandalo che è la violenza contro le donne. Violenza verbale, psicologica, agita fino all’assassinio. Violenza che lascia tracce profonde in tutte e in tutti, che blocca la vita della società e impedisce di progredire. Violenza che nasce da una profondissima, atavica convinzione che tra gli esseri umani ci siano quelli migliori e quelli un po’ meno attrezzati, un…

Leggi tutto Leggi tutto

Comunicato congiunto di Cologno Solidale e Democratica e di Sinistra Anticapitalista di Cologno Monzese

Comunicato congiunto di Cologno Solidale e Democratica e di Sinistra Anticapitalista di Cologno Monzese

GIOCHI SÌ, BARRIERE NO: LA SCHIZOFRENICA MAGGIORANZA COLOGNESE SUI DISABILI MENTRE SGUSCIA SUI SERVIZI SOCIALI Capita una sera che a Cologno Monzese ci sia consiglio comunale (e con la maggioranza fascio-leghista ci sono poche occasioni); capita che ci siano all’ordine del giorno temi di solito trascurati come disabili e servizi sociali (grazie all’opposizione); capita che nonostante il tentativo di tagliola (regolamento alla mano) del presidente del consiglio comunale questi argomenti vengano discussi. E qui succede un colpo di scena. Non…

Leggi tutto Leggi tutto

Interpellanza Verzino sul divieto di sosta in Piazza San Matteo

Interpellanza Verzino sul divieto di sosta in Piazza San Matteo

Nel mese di marzo 2018 CSD aveva presentato una interpellanza ad oggetto “divieto di sosta in Piazza San Matteo a San Giuliano”. Da quando c’è la Lega è difficile discutere di temi critici sottoposti dalla minoranza, vige la censura o l’ostruzionismo. Poi, in seconda battuta, lontano dal dibattito consiliare, arrivano le risposte perché imposte dalla norma. Ieri, domenica 11 novembre, il parroco di San Giuliano nell’informatore parrocchiale ha pubblicato la sollecitazione al Comune a una risoluzione del problema del divieto…

Leggi tutto Leggi tutto

marcia della pace 2018

marcia della pace 2018

Bellissima giornata, tanta bella gente, tanti colori, tanti sorrisi, tanti passi uno dietro l’altro per dimostrare che il cammino può essere faticoso ma la meta la possiamo raggiungere; se vuoi la pace, l’uguaglianza, la partecipazione allora mettiti in cammino.

C’era una volta la maggioranza

C’era una volta la maggioranza

Il 9 luglio scorso il Sindaco ha dichiarato che Forza Italia è fuori dalla maggioranza. Fuori anche la Lista Civica di Cologno (fondata dalla vice sindaca Tesauro, poi traghettata in Fratelli d’Italia) e UDC. Gli elettori assistono a un trasformismo da Prima Repubblica, “modello la poltronissima”. In Consiglio la maggioranza è al minimo sindacale: l’assenza di un solo consigliere causerebbe l’insufficiente numero legale; in caso di approvazione atti di bilancio la conseguenza è il Commissario. Ma il Sindaco Rocchi ostenta…

Leggi tutto Leggi tutto

INDIGNAZIONE per le decisioni del Ministro dell’Interno

INDIGNAZIONE per le decisioni del Ministro dell’Interno

Esprimiamo la nostra INDIGNAZIONE per le decisioni del Ministro dell’Interno riguardo alla vicenda della nave Diciotti. Alle 150 persone bloccate sulla nave viene impedito di sbarcare e identificarsi e sono trattenute con l’accusa illegittima di essere immigrati illegali. La maggior parte di loro proviene da Paesi in cui non esiste alcuno strumento legale per potere entrare in Italia, né in Italia esistono leggi che prevedano accessi legali per le molteplici situazioni di emergenza da cui fuggono queste persone. Noi di…

Leggi tutto Leggi tutto