Sfogliato da
Tag: giornata della memoria

Giornata della memoria e dell’impegno

Giornata della memoria e dell’impegno

Ogni anno, il 21 marzo, l’associazione Libera Contro le Mafie celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. CSD si aggiunge alle tante associazioni che organizzano eventi per la divulgazione del ricordo simbolico di questa giornata. Nel periodo storico che stiamo attraversando dove il disimpegno di tante persone nel campo della politica, delle rivendicazioni dei diritti sociali e civili CSD non dimentica chi ha pagato con la propria vita la difesa dei propri ideali.

Giornata della memoria

Giornata della memoria

Alle ore 11,00 presso il cippo della memoria ANPI Sezione di Cologno Monzese con le istituzioni ricorderanno i dieci deportati Colognesi e tre militari italiani internati. Cologno Monzese non dimentica.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MEMORIA

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MEMORIA

Lo Stato Italiano ha stabilito, con la Legge 211/2000 che il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. La data…

Leggi tutto Leggi tutto

COSTRUIAMO LA MEMORIA

COSTRUIAMO LA MEMORIA

REPORTAGE FOTOGRAFICO DA AUSCHWITZ DI FIORENZO RUFFONI, CITTADINO COLOGNESE INAUGURAZIONE martedì 25 gennaio ORE 20.45 Orari mostra: 26-27-28 gennaio ORE 16.00-19.00 29-30 gennaio ORE 10.00-12.00 / 16.00-19.00  

GIORNATA DELLA MEMORIA | Incontro con GADI LUZZATTO e ANDREA BIENATI

GIORNATA DELLA MEMORIA | Incontro con GADI LUZZATTO e ANDREA BIENATI

Per la Giornata della Memoria il Comune di Cologno Monzese dedica una rassegna di appuntamenti in ricordo delle vittime dell’olocausto  – 0 – Terzo appuntamento “UNA RIFLESSIONE SULLA SHOAH” Lunedì 1 febbraio, ore 21.00 Incontro con GADI LUZZATTO e ANDREA BIENATI IN DIRETTA STREAMING

GIORNATA DELLA MEMORIA | Racconto teatrale scritto e interpretato da DAVIDE GIANDRINI

GIORNATA DELLA MEMORIA | Racconto teatrale scritto e interpretato da DAVIDE GIANDRINI

Per la Giornata della Memoria il Comune di Cologno Monzese dedica una rassegna di appuntamenti in ricordo delle vittime dell’olocausto  – 0 – Secondo appuntamento “DAL CAMPO DA CALCIO AD AUSCHWITZ” Storia di un allenatore ebreo e della sua famiglia Venerdì 29 gennaio, ore 21.00 Racconto teatrale scritto e interpretato da DAVIDE GIANDRINI Arpad Weisz è stato un buon giocatore di calcio, e uno dei più grandi allenatori. Nel 1938 “il miglior mister che c’è in circolazione” è conteso dalle squadre…

Leggi tutto Leggi tutto

Giornata della Memoria 2021

Giornata della Memoria 2021

L’indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l’apatia morale di chi si volta dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l’indifferenza. Liliana Segre 👉 In una giornata tanto importante vogliamo ricordare Patrizia Pozzi, nipote del deportato politico colognese Antonio Fanzel, che ci ha lasciato il 7 gennaio scorso, dopo una vita di impegno sociale in nome dell’Antifascismo e della difesa della Costituzione.Proprio in memoria Antonio Fanzel…

Leggi tutto Leggi tutto

GIORNATA DELLA MEMORIA | Commemorazione al Cippo dei Deportati

GIORNATA DELLA MEMORIA | Commemorazione al Cippo dei Deportati

Per la Giornata della Memoria il Comune di Cologno Monzese dedica una rassegna di appuntamenti in ricordo delle vittime dell’olocausto Primo appuntamento COMMEMORAZIONE Mercoledì 27 gennaio, ore 11.00 CIPPO DEI DEPORTATI, VILLA CASATI

Per non dimenticare

Per non dimenticare

Il Giorno della Memoria: il 27 gennaio per non dimenticare e combattere l’oblio. Ricordare per non commettere nuovamente le atrocità del passato. Umanità, convivenza civile, solidarietà ritornino ad esserci nel linguaggio comune anziché fili spinati, barriere e muri.