Vita da assessora – N. 8

Vita da assessora – N. 8

Inizio la mia relazione in continuità dalla precedente (marzo 24), con una frase presa in prestito da Frei Betto “so che il futuro sarà ciò che abbiamo realizzato nel presente. Non attendo miracoli. Mi tiro su le maniche, convinto che chi sa agisce e non attende l’accadere”. Mi riporta alla memoria lo slogan in campagna elettorale: “costruiamo insieme la Cologno del futuro” e per costruirla non mi attendo miracoli ma tempo e lavoro per vedere realizzati i progetti. Nel maggio dello scorso anno abbiamo votato il 14 e 15 maggio per il Consiglio Comunale. Il 28 e 29 maggio per il ballottaggio, il 30 maggio la nostra festa per il centro sinistra unito e la vittoria di Zanelli sindaco.

Oggi è la Festa della Repubblica nata 78 anni nata dalla volontà degli italiani che uscivano da una dittatura che aveva spinto il paese in una guerra sanguinosa, dove tanti giovani persero la vita. A sei giorni dalle prossime elezioni europee invito ad esercitare il voto perché è prezioso, una possibilità data nei paesi dove vige la democrazia, il non voto non conta nulla e quel nulla potrebbe essere colmato da derive autoritarie.

Per l’8 e il 9 giugno, giorni nei quali si voterà, sono fiera di comunicare che l’indirizzo dell’amministrazione di non chiudere le scuole venerdì 7 giugno è stato raggiunto. Grazie al proficuo lavoro dei dipendenti del servizio tecnico del comune, in coordinamento con le dirigenti scolastiche che ringrazio, l’allestimento dei seggi avverrà già a partire da giovedì pomeriggio senza intralciare le lezioni degli studenti. Venerdì, ultimo giorno di scuola, le lezioni si terranno normalmente, tre scuole avranno il pranzo a sacco perché non sarà possibile per i ragazzi recarsi nelle sale mensa. Questo obiettivo è nell’ambito di una fase di sperimentazione che l’A.C. vorrebbe portare avanti nei prossimi anni. La chiusura delle scuole durante le elezioni causa disagi alle famiglie costrette a prendere permessi e ferie.

Un anno dalla vittoria delle elezioni, un anno intenso vissuto spesso di corsa, molte soddisfazioni e anche tanti ostacoli, ma sempre con la voglia di fare e di portare avanti il programma elettorale. Da marzo ad oggi (maggio) vi descrivo le tante decisioni prese, i progetti impostati e le richieste di finanziamenti per lavori futuri. Nel Consiglio Comunale del 22 maggio abbiamo approvato la terza variazione di bilancio e i finanziamenti per le opere pubbliche, in aggiunta a quelle già stanziate nel bilancio di previsione, sono di € 2.042.725,70, passando da uno stanziamento iniziale di € 6.380.000,00 a un totale per il 2024 di € 10.578.646,93. Le delibere approvata in Giunta del mio assessorato e in condivisione, con alcune di queste, con l’assessora alla Transizione Energetica Paola Lodato:

1.     Progetto esecutivo interventi di manutenzione straordinaria scuola primaria via Liguria – rifacimento blocchi bagni – (seduta del 22.02.2024)

2.     Approvazione del programma di collaborazione tecnico-scientifica fra il comune di Cologno Monzese e il Centro Studi Pim per la redazione di un documento strategico per la riorganizzazione del sistema dell’istruzione. (seduta del 22.02.2024)

3.     Progetto fattibilità tecnico-economica per la nuova area di sosta in via monte Rosa, angolo via Sormani. (seduta del 22.02.2024)

4.     Approvazione progetto di fattibilità tecnica – economica dell’intervento straordinario di relamping della scuola media “Alessandro Volta” 07/03/2024).

5.     Progetto esecutivo riqualificazione ed efficientamento energetico della scuola primaria di via Vespucci. (seduta del 14/03/2024)

6.     Approvazione progetto di fattibilità tecnica – economica dell’intervento di efficientamento energetico della scuola materna Taormina, 15 – NZEB – (14/03/2024)

7.     Adozione piano generale del traffico urbano (seduta dell’11/04/2024).

8.     Progetto esecutivo manutenzione straordinaria bagni scuola Alessandro Manzoni (seduta del 18/04/2024).

9.     Riqualificazione aree centrali: atto di indirizzo (seduta del 23/05/2024)

10. Interventi di riqualificazione e manutenzione straordinaria via Trento e Ugo La Malfa – atto di indirizzo. (seduta del 23/05/2024)

11. Progetto esecutivo completamento interventi di manutenzione straordinaria opere da serramentista, presso la scuola primaria “A. Manzoni” per efficientamento energetico e messa in sicurezza, anno 2024 (seduta del 30/05/2024)



Degli atti sopra riportati i più importanti per il Comune: il PGTU che è stato depositato in libera visione al pubblico dal 6 maggio al prossimo 4 giugno, nei 30 giorni successivi dal 5 giugno al 4 luglio 2024, gli interessati potranno presentare osservazioni attraverso lo sportello telematico comunale Cologno Easy. L’altro atto, delibera n. 101 del 23/05/2024, riguarda le linee di indirizzo per le aree centrali del comune. Si è cercato di indicare una ROADMAP per i futuri lavori di riqualificazione delle aree antistanti la Villa Casati, l’ampliamento della pedonalizzazione, la riqualificazione e la concentrazione degli uffici pubblici nel raggio di pochi metri.

Noi assessori riceviamo via mail le segnalazioni di competenza dell’assessorato che i cittadini fanno sull’app Municipium, io e il collega Barbarisi ne riceviamo parecchie (strade, tombini, parchi, rifiuti). Ma quante sono le buche e il manto stradale rovinato? Il maltempo e le piogge non aiutano. Abbiamo stanziato ulteriori risorse dell’avanzo di amministrazione, € 600.000,00 per sistemare via Trento e Ugo La Malfa, anche i lavori in via Monte Bianco e via Giordano (progetto del 2022) dovrebbero partire. I costi per la riparazione del manto stradale sono aumentati tantissimo e dipende dalla gravità dei danni, nonché dei materiali e delle tecniche impiegate. Ad esempio, il riempimento di piccole crepe o buche: da 1.000€ a 5.000€. L’appalto ordinario per il comune di Cologno Monzese è di € 100.000,00 circa l’anno. Questa somma non è più sufficiente (il bando era stato fatto nel 2022 per 3 annualità). La situazione del quartiere ginestrino – via Chioggia – Via Rovigo è una vicenda penosa. Con la società. Vima, che aveva vinto l’appalto, ci sono in ballo diversi procedimenti (di cui uno penale). I cittadini della zona sono stanchi, dopo due anni c’è ancora il cantiere e i marciapiedi inagibili. La ripresa dei lavori potrà avvenire dopo la chiusura dei procedimenti. L’amministrazione Comunale ha deciso di fare un comunicato stampa per spiegare la situazione. Cantiere di via Chioggia/via Rovigo – Comune di Cologno Monzese

La Giunta ha approvato con delibera n. 98 del 23/05/2024, sostenuta da tutta la coalizione di centro sinistra e liste civiche, la concessione del patrocinio all’associazione “organizzazione di volontariato centro d’iniziativa gay – Arcigay Milano” per l’organizzazione dell’evento “Milano Pride 2024” che si terrà nei giorni dal 26 al 29 di giugno. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sostenere i principi dell’uguaglianza, del rispetto, del diritto a uno sviluppo sereno e all’autodeterminazione dell’individuo, in coerenza con i principi cardine della Costituzione.

Di tanti appuntamenti e incontri di questi mesi cito quello del 23 maggio presso il palazzetto dello sport di Cologno in occasione della giornata della Legalità in ricordo di Giovanni Falcone. Ascoltare le parole degli studenti e le loro riflessioni è stato emozionante. Anche il pomeriggio del 25 aprile a Milano dove io e il collega Andrea Arosio abbiamo rappresentato la città di Cologno Monzese nel corteo e in piazza Duomo. Ho avuto l’onore di rappresentare l’A.C. in occasione dell’evento del 22 aprile a Milano “le città cambiano aria” il patto dei Sindaci per una Pianura Padana che respiri. Tanti interventi interessanti e buone pratiche da applicare.

In ultimo dico la mia sulle affermazioni critiche del Consigliere di F.lli d’Italia per la scelta dell’amministrazione di far atterrare l’offerta abitativa sociale in via Pergolesi negli ex uffici del Cap di proprietà del Comune, all’interno del piano attuativo della ex Torriani. Secondo il Consigliere questa è una scelta irrazionale perché andrebbe a “guastare” una zona dove la passata amministrazione ha investito, insomma le case Sap significa degrado. Invece il progetto di housing sociale va incontro a tre aree di fragilità alle quali noi vogliamo dare una risposta concreta. Il dopo di noi con un custode sociale al piano terra, al primo piano degli appartamenti piccoli per persone anziane sole, al terzo piano famiglie con minori. Le tre aree di fragilità saranno accompagnate da progetti innovativi in un contesto vicino a servizi, supermercato, farmacia, parco, fermata del bus. A questo si aggiunga che l’edificio è stato vandalizzato e l’amministrazione non ha risorse per sistemarlo, i tentativi di affidarlo con un project a qualche realtà del terzo settore sono andati falliti. L’amministrazione non ha ancora programmato un’iniziativa pubblica per spiegare il progetto “ex Torriani” ma lo faremo non appena tutte le procedure e i documenti saranno istruiti. Il Consigliere molto probabilmente ha letto la determina di affidamento di una perizia tecnica in quanto l’attuazione del piano attuativo deve essere corredato da una perizia giurata redatta da soggetto Qualificato, incaricato dal Comune e scelto dall’albo dei C.T.U. dei tribunali di Monza e/o Milano e di lì ha tratto le sue conclusioni senza conoscere il progetto.

Arrivederci alla prossima,  buon voto io sosterrò con le preferenze due donne e un uomo.
#colognosolidaleedemocratica
#colognomonzese
#sindacozanelli

I commenti sono chiusi.