L’oro in bocca del mattino

Cronaca del Consiglio Comunale del 15/9/2015

CSD informa

Il proverbio calza con ciò che è avvenuto durante la nottata trascorsa in Consiglio Comunale, terminata alla 4 del mattino.
Infatti alle prime luci del mattino la lucidità dei Consiglieri era venuta meno e di colpo è stata destata improvvisamente.
Procopio Capogruppo durante la dichiarazione di voto alle linee programmatiche del Sindaco, (si ok siamo d’accordo) dichiara che la lista Di Cologno (lista civetta nata e morta nel giro di 180 giorni) confluisce nel gruppo consigliare di Fratelli d’Italia.
Prime manovre di bilanciamento politico. Fratelli d’Italia, con a capo il “giovane” politico Tufo, può contare su quattro consiglieri e due assessori di riferimento.
Vedremo gli sviluppi ….

Ma andiamo per ordine per commentare sinteticamente la lunga maratona consigliare iniziata alla 19,30 del 14/9/15. (Avevamo proposto a Fabio Della Vella di prevedere anche la giornata successiva, nulla di fatto)

Il M5S ha presentato una mozione sulla Campagna STOP TTIP. Verzino Consigliere di Csd nel breve intervento sull’argomento ha dichiarato che lo scorso dicembre le liste civiche della Martesana, CIVES, avevano organizzato un incontro a Pioltello sul TTIP tra Europa e America condotto da Somoza per capire cosa cambia per il nostro cibo, l’acqua, la salute la privacy. Questi solo alcuni temi del trattato, ciò che preoccupa è l’assoluta segretezza con cui il trattato sta prendendo forma. Le multinazionali spingono affinché si chiuda la partita e il nostro Presidente del Consiglio, in nome dell’aumento del Pil, vede con favore il trattato e la svendita di diritti acquisiti nei paesi sottoscrittori. Abbiamo espresso parere favorevole alla mozione del M5S tradotta in delibera consigliare e approvata anche dalla maggioranza, astenuto il Pd.

Il Consiglio ha approvato la delibera dei componenti della commissione per la formazione di giudici popolari. Dopo breve riunione dell’opposizione si è giunti sul nome di Verzino, Spinapolice (lista di Cologno) per la maggioranza. Durante la votazione, con voto segreto, otto su nove dell’opposizione hanno nominato Verzino. Un “burlone” ha indicato Cocciro. Ho apprezzato Del Corno che prontamente ha detto di aver votato per la mia persona. Cocciro si è auto votato? Non è credibile, credibile invece l’atteggiamento esponente politico che siede sulla scranna errata.

LINEE PROGRAMMATICHE DEL SINDACO
Il ricorso che le opposizioni hanno presentato al prefetto, l’arrivo del sostituto, Maria Fazio, del Segretario Comunale Nobili, assente per ferie, hanno indotto il Sindaco affinché ripresentasse nuovamente le linee programmatiche di mandato (vedi articolo sulla Gazzetta della Martesana). Questa volta con la possibilità di emendarle, discuterle, approfondirle.
Il documento non è cambiato molto rispetto a quello presentato a Luglio, la veste grafica e alcuni assunti con scarne azioni senza citare il come, il quando e perché.
Le parole d’ordine dell’idea di città per i prossimi cinque anni sono: TRASPARENZA (non si capisce come si attuerà si parla di canali partecipativi – si intendono le consulte ? A questa domanda il Sindaco ha risposto che presto verranno attivate e che propone di aumentarne il numero da tre a cinque. DIALOGO E ASCOLTO (attraverso canali istituzionali o solo su fb e presso i mercati?) DIMINUIZIONE DELLA BUROCRAZIA, SICUREZZA, SVILUPPO DEL COMMERCIO LOCALE.

CSD ha sottolineato che non si menziona IL TEMA DELLA LEGALITA’ e non si cita il termina lotta alla Corruzione perché al Sindaco non piace il termine (!). Cosa farne dell’adesione di Avviso Pubblico. La sottoscrizione del Codice etico? Csd aveva inserito nel programma elettorale l’istituzione dello sportello antiusura… NE VOGLIAMO PARLARE? Anche l’osservatorio della legalità è uno strumento che più volte CSD aveva proposto nella passata legislatura. Su questo tema ha risposto l’Assessore Landillo dichiarandosi aperta al dialogo e condividendo in parte le proposte.

SULLA QUESTIONE DELLA TRASPARENZA manca totalmente un piano d’azione: invece di potenziare l’urp, non si capisce come, perché non attuare la carte dei servizi nei vari settori di confronto con l’utenza?

Sulla questione dell’avvio del bilancio sociale e partecipato siamo pienamente d’accordo e su questo monitoreremo l’A.C. come per l’anagrafe pubblica degli appalti e dei rifiuti. A TAL PROPOSITO GLI APPALTI IN SCADENZA ANDREBBERO PREPARATI PER TEMPO, ad esempio nel 2016 è in scadenza il contratto con ENEL SOLE e nelle linee programmatiche si accenna ad un potenziamento dell’illuminazione pubblica e introduzione di quella a LED. Anche su questo argomento il Sindaco si è mostrato interessato.

E’ fortemente carente di una visione di insieme sul tema dell’ambiente, sembra che il Patto dei Sindaci questa amministrazione intenda percorrerlo. Il Sindaco ha dichiarato che nei giorni scorso ha firmato qualche documento in tal senso e che rimanda all’assessore competente l’approfondimento dell’argomento. Aspettiamo con ansia di sapere qualcosa in merito.

Non si menziona nulla sulla pari opportunità, su un eventuale rilancio dei 5 asili nido del territorio che perdono progressivamente iscrizioni, per la crisi e per le tariffe (ad es. aprire ai comuni limitrofi incentivando l’ingresso di nuove iscrizioni), non si menziona nulla sulle liste d’attesa presso le RSA e il costo esoso per le famiglie con anziani a carico. Offerta sovradimensionata per i piccoli della comunità, offerta sottostimata per una popolazione in crescita di anziani e vecchi.

Alcune azioni sono condivisibili, nel complesso linee programmatiche in completo dissenso con i valori di CSD, assurde le affermazioni “prima agli italiani” e la rivisitazione dei criteri di aggiudicazione delle case non di competenza del Comune ma imposti dalla Regione. Un documento non contestualizzato e legato al territorio superficiale e poco identitario. Cologno è una città complessa, sicuramente non facile da governare ma con grandi potenzialità latenti, a partire da un capitale umano giovane da valorizzare e da coinvolgere nelle scelte locali.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *