INDIGNAZIONE per le decisioni del Ministro dell’Interno

Esprimiamo la nostra INDIGNAZIONE per le decisioni del Ministro dell’Interno riguardo alla vicenda della nave Diciotti. Alle 150 persone bloccate sulla nave viene impedito di sbarcare e identificarsi e sono trattenute con l’accusa illegittima di essere immigrati illegali. La maggior parte di loro proviene da Paesi in cui non esiste alcuno strumento legale per potere entrare in Italia, né in Italia esistono leggi che prevedano accessi legali per le molteplici situazioni di emergenza da cui fuggono queste persone.
Noi di Cologno Solidale e Democratica crediamo che debba essere prima di tutto denunciata la violenza di questa operazione, perché calpesta ogni sentimento di solidarietà e vicinanza umana e fa commettere all’Italia intera una gravissima violazione della propria Carta Costituzionale nonché della Convenzione europea dei diritti umani.
Inoltre crediamo che debba essere fatta chiarezza sul potere decisionale di un ministro della Repubblica, che giustifica il suo operato con argomenti confusi ed esposti in modo parziale, senza alcuna dovuta autorevolezza.
Per questo, oltre che sconcertati e turbati, siamo indignati.
I migranti della Diciotti sono esseri umani e come tali devono essere rispettati.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *