Comitato cittadino per il NO al referendum costituzionale

Presentato ieri mattina il Comitato cittadino per il NO al referendum costituzionale.
Ieri è stato presentato ufficialmente, con una conferenza stampa, il comitato per il NO al referendum costituzionale. Il comitato cittadino colognese fa riferimento al comitato nazionale ed è inizialmente costituito da Cologno Solidale e Democratica, Sinistra Colognese, ANPI e alcune persone che partecipano a titolo personale.
Il comitato sostiene il voto contrario alla riforma costituzionale Boschi-Renzi per motivi che riguardano i contenuti della riforma stessa e non per un giudizio contro il governo o contro il Presidente del Consiglio in carica.
Il comitato si propone di chiarire i contenuti di questa riforma, evidenziandone le criticità e gli aspetti antidemocratici, e orientare il voto per il no. Il comitato è aperto al confronto e al dibattito con i cittadini e con altre rappresentanze sulla sostanza e sugli effetti della riforma. Non si vuole difendere la Costituzione da ogni modifica, ma bloccare questa riforma perché profondamente sbagliata, poiché scardina il sistema di pesi e contrappesi atti a bilanciare il potere delle Istituzioni delle Repubblica. Non si vuole difendere il bicameralismo, ma non si può nascondere che il Senato non è abolito come tanti chiedevano e che, semplicemente, si toglie il diritto di voto agli elettori rendendolo una Camera con parlamentari nominati in modo indiretto.
Il comitato per il No di Cologno Monzese è ancora in fase di costituzione, aperto a nuove adesioni di singoli o di associazioni cittadine. Nelle prossime settimane saranno proposte diverse iniziative e sarà possibile segnalare la propria adesione.

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *